Azienda Mandre Rosse

Lidia Tusa

Odoo • Immagine e testo

Ieri

Questo stencil veniva usato per i sacchi di iuta che servivano a trasportare il grano.Facciamo fatica, adesso, a immaginare un mondo che non esiste più: niente plastica, niente elettricità, animali da traino al posto dei motori, manodopera a basso costo, pagata anche in natura. Fino agli anni '50 Mandre Rosse era un'azienda dove si producevano grano e foraggio e si allevavano bovini e ovini.
La fattoria era un microcosmo governato da regole e processi produttivi efficientissimi il cui fine era la sopravvivenza economica. 

Negli anni '60 i contadini fuggirono al Nord, nelle fabbriche, mio nonno morì e mio padre e i suoi fratelli studiarono e presero altre strade. Ma la campagna rimase. Non dava più da vivere, anzi! Mantenerla era un lusso, un capriccio del cuore, un sentimentale attaccamento alla memoria dei tempi passati.

Il prezzo del grano non era più sufficiente a ricoprire le spese. Il bestiame fu venduto: costava troppo mantenerlo.

C'era un piccolo uliveto di un centinaio di piante che serviva per il fabbisogno di olio dell'azienda. Negli anni '70 fu ampliato, nella convinzione che fosse più redditizio e più "facile" del seminativo. Le cose andarono diversamente: il costo della manodopera divenne altissimo e impegnarsi seriamente a cedere l'olio ad un prezzo remunerativo non rientrava più nelle priorità di vita. Vendere l'olio era ormai un problema che si risolveva chiamando un mediatore che faceva il "favore" di acquistarlo per liberare le giare...

Oggi

Da circa dieci anni c'è stata una svolta.

Sono stati anni di formazione e la sensazione quasi sempre è quella di affrontare una salita erta e senza fine...Gli ulivi erano in stato di semi abbandono : potati male, inselvatichiti. Il terreno, argilloso, solcato da spacchi profondi e mai concimato... una pietà! Abbiamo dotato i nostri operai di forbici elettriche per la potatura. All'inizio erano diffidenti, adesso non possono farne a meno!

Ci piacerebbe, dopo la salita, che il futuro fosse un po' in discesa...


  Per saperne di più